martedì 30 novembre 2010

mercoledì 24 novembre 2010

Ottocento metri

Ottocento metri di asfalto,
il percorso netto della paura,
da far tremare i polsi,
poi il vento fa salpare le vene,
le tende come festoni,
apre alla fine della frenesia

venerdì 19 novembre 2010

Rovi e cachi,
succulento il fraseggio arboreo,
cibo per uccelli redenti.

(Memorie intorno al mio cranio)